Legionella: puntata sui NAS

Qualche tempo fa ho visto sul 9 una puntata sui NAS, Nuclei Antisofisticazioni e Sanità, nella quale controllavano un palestra con piscina soffermandosi appunto sul problema della legionella.

In estate la Legionella uccide. Il mio è un promemoria per gli imprenditori perché controllino preventivamente l'acqua di torri evaporative, umidificatori, acqua calda in generale per verificare l'assenza di questo batterio e per prendere le dovute azioni. Maggiori informazioni su www.mardeganfabio.it/news

Mi chiamo Fausto e mi occupo di trattamento acque nella Mardegan Fabio srl. Alcuni nostri clienti sono aziende alimentari e si occupano di lavorazione della carne, caseifici, produzione di polenta, lavorazione della verdura, ecc. Quindi mi occupo, con il cliente, ti progettare i sistemi più funzionali per salvaguardare la qualità del prodotto finale. Questo passando anche dall’evitare la proliferazione batterica in particolare la legionella che non deve essere presente nei prodotti ma nemmeno nelle tubazioni dell’acqua. Quest’ultimo fatto lo vedremo nel proseguo dell’articolo.

Quando la legionella è pericolosa e perché?

Come abbiamo visto negli altri articoli sulla Legionella, questo batterio è pericoloso se respirato e quindi trasportato dall’acqua sotto forma di vapore. In particolare va ad infettare le vie respiratorie per questo è pericoloso soprattutto per bambini ed anziani, fumatori o per chi ha già problemi respiratori.

Quindi che c’entra l’acqua? Centra perché la legionella vive e si moltiplica dove c’è acqua, se quest’acqua viene utilizzata a livello di gocce, inspirando l’aria “umida” contenente tale batterio ecco che ci sono le condizioni perché quest’ultimo agisca.

Quando l’acqua viene utilizzata a livello gocce?

Nella puntata i NAS hanno eseguito un controllo in un palazzetto sportivo. In questo caso la legionella viene trasportata dall’acqua e diventa pericolosa nel momento in cui andiamo a farci una doccia, o ci laviamo al lavandino e siccome esce a 50°C tende ad evaporare e quindi porta con se il batterio. Sono operazioni che fate anche a casa? Immagino di si, quindi è importante stare attenti anche nella comodità domestica, vedremo poi come.

A livello pubblico e imprenditoriale gli utilizzi dell’acqua che possono trasportare la legionella sono i seguenti:

  • Torre evaporativa: d’inverno si vede il vapore acquo che esce da queste ventole ma d’estate no, questo è una delle macchine maggiormente indicate dato che spesso si utilizza acqua di pozzo che non è disinfettata, oppure essendo la stessa acqua che gira non viene controllata ed il cloro evapora.

  • Umidificatori: che sia per rinfrescare le mucche, o mantenere l’umidità regolare in una sala anche questa è una lavorazione da tenere sotto controllo.

  • Lavaggio ad acqua calda: una doccia oppure il lavaggio di macchinari con acqua calda e magari ad alta pressione sono delle aree da tenere sotto osservazione per il problema della legionella.

Come mi consigli di intervenire anche se fino ad ora non ho fatto nulla?

Innanzitutto chiedi a chi ti segue il trattamento dell’acqua oppure ad un laboratorio di fare delle analisi, in particolare per quanto riguarda il batterio della Legionella. Visto che ci sei fissa un altra analisi per quanto riapri dopo le vacanze estive, o comunque prima dell’autunno. A questo punto se il batterio è assente sei tranquillo, se invece è presente devi prendere dei provvedimenti. Qui le strade sono molte, dalla disinfezione shock, ad una disinfezione continua e controllata, con il cloro, con sali d’argento, ecc. Fatti consigliare dal tuo tecnico di fiducia, che però se fino ad ora non ti ha detto nulla non saprei quanta fiducia riporre, oppure scrivimi a acqua@mardeganfabio.it oppure chiamaci al 0424541758.

Ricorda che la legionella può uccidere ed è un tuo dovere fare prevenzione perché non succeda!